Area Marina Protetta Parco Sommerso di Gaiola - Discesa Gaiola (Cala S. Basilio), Napoli - 0812403235

AQUAVISION: "Uno Sguardo nel Blu..."
 

Il battello a visione subacquea del Parco Sommerso di Gaiola per permettere di sbirciare i fondali del Parco stando comodamente seduti in barca. L'itinerario di visita classico in barca nell'Area Marina Protetta, tra falesie di tufo giallo, antiche vestigia romane e natura lussureggiante, si arricchisce della possibilità di lanciare uno sguardo sui suoi fondali dove a pochi metri di profondità, tra saraghi, sciarrani e pinterrè,  giacciono i resti delle strutture marittime della Pausilypon imperiale. 


Contrariamente a molti battelli a visione subacquea, l'Aquavision dell'AMP di Gaiola, un gozzo ligure di circa 8m, grazie a due ampie finestrature sul fondo permette contemporaneamente la visione del paesaggio costiero emerso e dei fondali sottostanti. Realizzato dai Cantieri Matteri di Lezzano (Co), è stato varato presso i Cantieri Fiart di Baia, in occasione dell’inizio del Maggio dei Monumenti 09. 
Grazie ad un protocollo d'intesa sottoscritto con l'Accademia Aeronautica di Pozzuoli, l'Aquavision è ospitato presso la limitrofa Base Nautica di Nisida al fine di garantirne la quotidiana operatività per le attività di didattica e divulgazione scientifica nel Parco.


I primi a salpare con l'Aquavision dal porticciolo di Gaiola sono stati gli studenti delle diverse scuole di ogni ordine e grado di Napoli e Provincia, che quest’anno hanno partecipato al progetto didattico "I Mari di Napoli". Ad oggi sono circa 10.000 gli studenti già salpati alla scoperta delle meraviglie del Parco Sommerso. E’ infatti con un occhio sempre più rivolto alla didattica ed alla formazione l’impegno del Parco per la valorizzazione della risorsa mare della Città di Napoli, ed è in quest’ottica che si inquadrala presenza del battello a visione subacquea che ha subito suscitato nei giovani visitatori grande entusiasmo.


Moltissimi anche i turisti che possono usufruire dell'Aquavision sia attraverso l'itinerario classico via mare, partendo dal Centro Visite sito in discesa Gaiola, sia attraverso gli itinerari integrati con il Parco archeologico del Pausilypon, partendo dalla Grotta di Seiano a Coroglio. Risulta sempre vincente la proposta del CSIGaiola onlus, di unire in un unico itinerario “tra Terra e Mare...” le meraviglie naturalistiche e storico-archeologiche dei due Parchi. 
L'Aquavision è operativo per tutta la stagione estiva e autunnale (da aprile ad ottobre), assieme a tutti gli altri itinerari per riscoprire una Napoli inaspettata, tra storia, natura, terra e mare...