Area Marina Protetta Parco Sommerso di Gaiola - Discesa Gaiola (Cala S. Basilio), Napoli - 0812403235

ARCHIVIO NEWS 2009 > 2016

Ulisse.jpg

17 novembre 2016

Ulisse - Rai Tre

Il 26 novembre, ci sarà la replica della puntata sul Parco Sommerso di Gaiola andata in onda su SuperQuark. Alberto Angela ci racconta i segreti della Villa del Pausilypon e del Parco Sommerso di Gaiola, sopra e sotto il mare...

7 settembre 2016

Scritta Sommergiamoci4 con loghi_LR2.jpg

Progetto Sommergiamoci: stage di ecologia marina e archeologia subacquea

Al via ad Ottobre gli stage gratuiti del Progetto Sommergiamoci, a cura del Centro Studi Interdisciplinari Gaiola onlus e finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri-Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale.

Info: www.sommergiamoci.it

1 marzo 2016

La primavera della Gaiola 2016

La primavera è il periodo in cui sulla costa di Posillipo esplodono i colori della macchia mediterranea e le Aizoaceae ammantano di rosa intenso le ripide pareti di tufo giallo conferendo quel tocco in più di bellezza ed armonia ad un paesaggio costiero già unico al mondo che ha da sempre incantato i popoli che di qui sono passati e le cui tracce si possono riscoprire sopra e sotto la superficie del mare.

Anche quest'anno il CSI Gaiola onlus vuole omaggiare il risveglio della primavera con un fitto calendario di Visite guidate ed Appuntamenti Culturali volti a mettere in luce e riscoprire le meraviglie del mare di Napoli.

L'iniziativa, inserita nel Maggio dei Monumenti è svolta d'intesa con la Soprintendenza Archeologica ed il Comune di Napoli, Assessorato alla Cultura e Turismo e in collaborazione con il Museo Etrusco "De Feis".

1 dicembre 2015

Presentazione Calendario Fotografico 2016

L'edizione 2016 è la decima edizione del calendario "Posillipo: un mare di vita, un mare di storia", nato nel 2007 con la semplice intenzione di mostrare, attraverso il sapiente occhio del fotografo, le meraviglie troppo spesso sconosciute del mare di casa nostra... 
Visto che si tratta di un'occasione speciale, abbiamo pensato ad un'Edizione speciale che raccolga le 12 migliori foto delle edizioni precedenti. Le dodici foto che che ci accompagneranno nel 2016 sono state selezionate da una giuria popolare attraverso un contest in rete e da una giuria tecnica composta da fotografi, biologi marini, naturalisti ed archeologi. La scelta della foto di copertina è ricaduta sulla foto più votata della giuria popolare. Come sempre è stata rispettata la scelta che da sempre ha caratterizzato il nostro calendario, come ad esempio quella di raccontare la nostra costa sopra e sotto la superficie del mare, spaziando dagli aspetti naturalistici a quelli archeologici, seguendo come sempre un approccio interdisciplinare. Presentazione Domenica 20 Dicembre alle ore 11 presso il Centro Ricerca e Divulgazione Scientifica dell'Area Marina Protetta Parco Sommerso di Gaiola.

14 agosto 2015

Riapre il Centro Ricerca e Divulgazione Scientifica del Parco

Domenica 16 Agosto riapre al pubblico il CeRD, Centro Ricerca e Divulgazione scientifica del Parco.
Sabato 15 ore 17,30 inaugurazione della struttura, chiusa per lavori urgenti di ristrutturazione e messa in sicurezza ad Ottobre 2014.

20 maggio 2015

Affidamento gestione Parchi Sommersi di Baia e Gaiola

Il Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con nota 9764/PNM del 15/05/15, ha avviato la procedura di affidamento della gestione definitiva dei Parchi Sommersi di Baia e Gaiola, ai sensi della Legge 31 luglio 2002, n.179 Art. 9, secondo cui la gestione dovrà essere affidata "con decreto del Ministro dell'Ambiente e della Tutela del Territorio, di concerto con il Ministro per i Beni e le Attivita' Culturali, sentiti la Regione e gli enti locali territorialmente interessati, ad enti pubblici, istituzioni scientifiche o associazioni ambientaliste riconosciute, anche consorziati tra loro".

I soggetti interessati possono contattare l'Ente Gestore Soprintendenza Archeologia per la Campania sar-cam@beniculturali.it oppure info@areamarinaprotettagaiola.it

1 marzo 2015

Progetto "Volontari in Azione"

Al via i Campi di Volontariato Estivi al Parco Sommerso di Gaiola. Se hai voglia di un'esperienza nuova, a contatto con il mare, la natura, la storia e l'archeologia accanto a ragazzi provenienti da ogni parte del mondo, aderisci al progetto "VOLONTARI IN AZIONE!"

Il progetto a cura del Centro Studi Interdisciplinari Gaiola, ed in collaborazione con  il Servizio Volontario Europeo (SVE) e  l'International Napoli Network - INN, vuole realizzare una sinergia congiunta tra i volontari internazionali ed i giovani volontari italiani, al fine di favorire lo scambio interculturale e di best practice, contribuendo alla difesa di un patrimonio naturalistico-culturale unico.

INFO: www.gaiola.org/Volontari_in_Azione

27 ottobre 2014

MedPAN Small Project

Il Progetto di ricerca scientifica "Territorial Analysis for the Integrated Management of the Posillipo Coastline" sviluppato dal Centro Studi Interdisciplinari Gaiola onlus, d'intesa con l'Area Marina Protetta Parco Sommerso di Gaiola, è rientrato tra gli 11 progetti selezionati dalla MedPAN in tutto il bacino del Mediterraneo, nell'ambito della strategia di sviluppo di azioni concrete per lo studio e la salvaguardia dei sistemi ecologici marino-costieri Mediterranei. Gli undici progetti selezionati, di cui solo 2 in Italia, sono stati presentati durante i lavori del Convegno "Monitoring for managing Mediterranean Marine Protected Areas (MPAs)" svoltosi a Tirana dal 25 al 27 novembre 2014, organizzato da MEDPAN e RAC / SPA con il supporto di IUCN Med, l'Agenzia MPA francesi e WWF Mediterraneo.

1 ottobre 2014

Il CeRD del Parco chiude per lavori

A causa di urgenti lavori di ristrutturazione e messa in sicurezza il Centro Ricerca e Divulgazione del Parco resterà chiuso dal 20/10/2014 fino ad ultimazione lavori (Prot. 15305 del 16/10/2014).

 

E' stato attivato temporaneamente per la durata dei lavori un Info Point del Parco su Discesa Gaiola 27/28.

1 marzo 2014

Primavera della Gaiola 2014

La primavera è il periodo in cui sulla costa di Posillipo esplodono i colori della macchia mediterranea e le Aizoaceae ammantano di rosa intenso le ripide pareti di tufo giallo conferendo quel tocco in più di bellezza ed armonia ad un paesaggio costiero già unico al mondo che ha da sempre incantato i popoli che di qui sono passati e le cui tracce si possono riscoprire sopra e sotto la superficie del mare. 

Anche quest'anno il Parco vuole omaggiare il risveglio della primavera con  un fitto calendario di Visite guidate ed Appuntamenti Culturali  volti a mettere in luce e riscoprire le meraviglie del mare di Napoli. 

L'iniziativa è a cura del CSI Gaiola onlus in collaborazione con l'Associazione culturale Galassia Gutenberg, d'intesa con la Soprintendenza Archeologica di Napoli ed il Comune di Napoli, Assessorato alla Cultura e Turismo.

6 luglio 2013

Gaiola Kayak Day 2013

Giunto alla sua II Edizione il Kayak Day vuole essere, nell'ambito del Progetto "Pagaiando PER il Parco" una giornata di sensibilizzazione sulle tematiche della difesa dell'ambiente marino-costiero cittadino e fruizione sostenibile e consapevole del nostro mare. Tutela ambientale e culturale ma anche un grido d'allarme per la sicurezza in mare. Questo grido d'allarme avrà come teatro proprio quello che da qualche anno è diventato il simbolo della rinascita del nostro mare: l'Area Marina Protetta Parco Sommerso di Gaiola. Un luogo unico al mondo, dall'immenso valore naturalistico ed archeologico, fino a pochi anni fa abbandonato al degrado, che oggi gode di nuova vita grazie agli sforzi di tanti volontari che quotidianamente lo tutelano. Difendere il nostro mare, partendo quindi dal suo CUORE: la Zona di Riserva Integrale dell'Area Marina Protetta, come simbolo pulsante di vita e di storia.

Il servizio al TG3: http://www.youtube.com/watch?v=msTUw9eJlW8

11 giugno 2013

World Ocean Day 2013

Anche al Parco Sommerso di Gaiola, sabato 8 giungo 2013, si è celebrata la Giornata Mondiale degli Oceani, conosciuta anche come World Oceans Day. Nata nel 1992, nel 2009 la ricorrenza ha ricevuto un riconoscimento ufficiale da parte delle Nazioni Unite. Ancora una volta l'attenzione si rivolge alle più vaste distese acquatiche del pianeta, paradisi della biodiversità purtroppo sempre più minacciati dalla mano dell'uomo. Il tema centrale della Giornata Mondiale degli Oceani 2013 è rappresentato dallo slogan "Insieme, possiamo proteggere l'oceano!", che prevede l'obiettivo di coinvolgere le persone nella conservazione dell'oceano, nelle nostre comunità e a livello mondiale. E' necessario diffondere la consapevolezza relativa al ruolo fondamentale che l'oceano svolge nelle nostre vite per portare ad un vero e proprio impegno in sua difesa.

1 marzo 2013

Iniziative Oceaniche 2013 al Parco Sommerso di Gaiola

Giunta alla sua 18a Edizione, nel 2012 ha raccolto in totale nel Mondo di 1230 adesioni, con Francia e Spagna capofila (Italia 50 adesioni) e più di 42000 partecipanti. Gli appuntamenti per il 2013 si terranno dal 21 al 24 marzo in contemporanea in tutto il mondo e in Italia ad oggi sono circa 73 gli appuntamenti a supporto della prossima inziativa. In particolare in Campania aderiranno le due Aree Marine Protette del Parco Sommerso di Gaiola e di Punta Campanella. La manifestazione presso l’Area Marina Protetta Parco Sommerso di Gaiola è organizzata dal CSIGaiola onlus e si terrà domenica 24 marzo 2013 a partire dalle ore 10.30. Come nelle passate Edizioni vedrà la collaborazione di diverse organizzazioni e movimenti cittadini impegnati nella tutela e riqualificazione ambientale della Città di Napoli. La manifestazione sarà l’occasione per lanciare la campagna 2013 di volontariato per la tutela del Parco Sommerso di Gaiola, visto l’avvicinarsi della stagione primaverile-estiva, periodo in cui l’AMP è particolarmente soggetta a problematiche derivanti dall'elevata pressione antropica da mare e da terra.

Guarda il Video della Giornata: http://www.youtube.com/watch?v=xg84cZhxG3g

21 gennaio 2013

Al via il Progetto "GAIOLavoriamo insieme"

Gaiolavoriamo2.jpg

Il Parco Sommerso di Gaiola oggi, oltre a rappresentare un enorme patrimonio ambientale e culturale della Città di Napoli, è un’importante risorsa sociale in considerazione dell’alto valore educativo e rieducativo che è chiamata a svolgere anche in considerazione del contesto territoriale metropolitano in cui è inserita.  Proprio in quest’ambito si inserisce il Progetto “GAIOLAvoriamo insieme”, nato dall’incontro delle rispettive esperienze maturate dal CSI Gaiola onlus e dal SerT Centro Palomar, d’intesa con la Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Napoli e Pompei (Ente Gestore dell’AMP di Gaiola), in collaborazione con UEPE e con il Patrocinio del Comune di Napoli – Assessorato alle Politiche Sociali. Il Progetto si pone come strumento di conoscenza e partecipazione attiva degli utenti del Palomar in regime di misura alternativa alla detenzione, affinché essi abbiano coscienza del proprio territorio e possano sentirsi parte integrante del processo di salvaguardia e valorizzazione del Parco attraverso azioni pratiche di utilità sociale ed ambientale. Il Progetto si propone di stimolare la sensibilità per la salvaguardia di spazi e luoghi del patrimonio storico-ambientale napoletano anche mediante un approccio ecologico-sociale che dalla cura attiva di uno spazio pubblico possa sviluppare un senso di responsabilità nei confronti della collettività. Il progetto inoltre si propone di sviluppare un’azione strategica tra più soggetti coinvolti nel sociale per migliorare la condizione di coesione e inclusione sociale. Troppo spesso si verifica un fenomeno di emarginazione e di controllo verso la popolazione di tossicodipendenti / detenuti in regime di misura alternativa, la stessa si organizza e si sviluppa in questo contesto, ed in questo modo si amplifica il contrasto ed il conflitto sociale. Attraverso tale Progetto le persone in misura alternativa alla detenzione, hanno la possibilità di vivere una diversa esperienza di cittadinanza, passando dal vissuto di vittime passive a protagonisti attivi nell'ambito del ruolo di cittadini, hanno la possibilità di sviluppare un senso di appartenenza e lenire quella frattura che si instaura con la dimensione della detenzione. Il progetto vuole inoltre contribuire a costruire strategie per ridurre l’affollamento delle carceri implementando progetti di socializzazione e inclusione sociale per i tossicodipendenti detenuti nelle carceri napoletane.

 Guarda lo spot di presentazione del Progetto realizzato con gli utenti del SerT.

23 ottobre 2012

Lotta alla Pesca di Frodo nell'AMP di Gaiola

Intensificata negli ultimi mesi l'attività di controllo e prevenzione della pesca di frodo all'interno dell'AMP. Nonostante gli illeciti legati alle attività di pesca siano nettamente calati rispetto agli anni passati, l'estate 2012 ha visto una recrudescenza della pesca di frodo che rischia di minare l'azione di naturale ripopolamento biologico del litorale napoletano innescata negli ultimi anni dalla presenza del Parco. E' stato riscontrato che tale attività illecita è praticata sia da pescatori professionisti ma soprattutto da "non professionisti". Come denunciato anche dagli stessi pescatori professionisti, il danno ambientale al patrimonio biologico del Parco praticato dai cosiddetti "non professionisti" può essere notevole, senza contare il fatto che il pescato di questi ultimi viene molto spesso venduto in nero direttamente a ristoranti e pescherie scavalcando i controlli sanitari, danneggiando l'ambiente ed il lavoro dei pescatori professionisti onesti. Continua...

20 ottobre 2012

(Ri)Percussioni marine al Parco Sommerso di Gaiola

I rifiuti marini diventano strumenti per un concerto di percussioni ad alto tasso ecologico che vuole essere un nuovo grido d'allarme sulla grave problematica della dispersione di rifiuti in mare. 
Durante la manifestazione grazie alla collaborazione del gruppo di percussionisti “Bata-ngoma” e del musicista napoletano Francesco Capriello verranno “suonati” parte dei rifiuti ingombranti raccolti nell’Area Marina Protetta dai volontari e dal personale del Parco durante il periodo estivo. Trattasi di rifiuti di varia natura quali bidoni e boe utilizzati dagli allevamenti di cozze, copertoni di auto e camion, cassette di polistirolo e persino serbatoi di automobili, che trasportati da mare si arenano sulle nostre coste, come se il mare volesse restituirci l’offesa subita. Da qui l’idea di “suonare” questi rifiuti per dare voce al grido di dolore del nostro mare. L’ambivalenza del titolo della manifestazione racchiude in sé il senso dell’iniziativa: percussioni (in quanto sarà un concerto di percussioni) e le ripercussioni negative che i rifiuti hanno sull’ecosistema marino. La scelta della data della manifestazione, alla vigilia del periodo invernale, vuole essere anche un monito affinché non ci si ricordi delle problematiche del nostro mare solo durante i mesi estivi...Prima del concerto verrà effettuata una pulizia della spiaggia e dei fondali dell’AMP di Gaiola a cura del gruppo subacqueo del CSI Gaiola onlus e dei “Volontari per la Gaiola”. Guarda il video!

1 ottobre 2012

Stage di Ecologia marina presso il CeRD

Stage di ecologia marina in programma per il 9 e 10 Ottobre presso il CeRD del Parco Sommerso di Gaiola. L’ambiente marino-costiero di Posillipo, ed in particolare quello racchiuso nei confini dell'Area Marina Protetta Parco Sommerso di Gaiola, per l'eterogeneità e la ricchezza dei suoi fondali rappresenta un luogo ideale per approfondire le conoscenze sull'ambiente marino-costiero dei nostri mari. Una grande opportunità per gli studenti del Corso di laurea in Scienze Ambientali e Scienze Biologiche dell'Università Parthenope di Napoli  che svolgeranno due giorni di full-immersion all'interno del Parco apprendendo nozioni teoriche sull'ambiente marino-costiero mediterraneo e sulle tecniche di monitoraggio e campionamento per poi passare alle attività pratiche in acqua, fino a quelle di laboratorio, accompagnati dagli esperti del Centro Ricerca re Divulgazione del Parco.

Guarda il video!

7 settembre 2012

Corso di Eco-Diving al Parco Sommerso di Gaiola

In partenza il nuovo Corso di EcoDiving presso il CeRD del Parco Sommerso di Gaiola, per conoscere e rispettare l’universo marino attraverso una subacquea etica. Le finalità del corso sono quelle di proporre un nuovo approccio all'attività subacquea, una subacquea etica quale strumento per avvicinarsi all'universo marino imparando a conoscerlo e rispettarlo. Durante il corso saranno svolte parallelamente lezioni di biologia marina e di tecnica subacquea. L'universo marino sarà esplorato attraverso un approccio ecosistemico, partendo dai fattori fisici che regolano la vita nel mare (Termoclino, aloclino, densità, correnti, ecc...), fino ad arrivare agli ambienti fondamentali, le comunità biologiche che li popolano, gli organismi caratterizzanti e le specie rare da proteggere. Specchio dell'universo marino mediterraneo sarà il Golfo di Napoli ed il Parco Sommerso di Gaiola. More info

22 luglio 2012

Gaiola Kayak Day

Il Kayak non solo quale mezzo ideale per riscoprire il rapporto con il mare ma anche quale strumento per difenderlo attivamente, nasce  così il Gaiola Kayak Day 2012, raduno Kayak in difesa del CUORE del Mare di Napoli: la Riserva Integrale dell'Area Marina Protetta Parco Sommerso di Gaiola. Il Kayak Day vuole essere una giornata di sensibilizzazione sulle tematiche della difesa dell'immenso patrimonio marino-costiero della nostra Città, partendo da quello che da qualche anno è diventato il simbolo della rinascita del nostro mare. Difendere il cuore del nostro mare, la Zona A dell'Area Marina Protetta, come simbolo pulsante di vita e di storia. Tutela ambientale e culturale ma anche un grido d'allarme per la sicurezza in mare. Troppo spesso purtroppo i nostri mari sono teatro di tragedie dovute alla mancata osservanza delle leggi del mare, con motoscafi che sfrecciano a tutta velocità a pochi metri dalla costa. Il Kayak Day vuole essere un invito a tutti i canoisti e semplici appassionati del mondo della pagaia a contribuire attivamente alla difesa dell'ultimo paradiso costiero della nostra città!

Guarda il video dell'evento e il servizio del TG3

16 luglio 2012

Scie di mucillagini invadono il Parco

Questa Domenica enormi scie di mucillagine provenienti dal largo hanno invaso la costa di Posillipo ed il Parco Sommerso di Gaiola. Data la colorazione giallo-marroncina immediatamente i bagnanti presenti hanno scambiato il materiale in sospensione per materiale fognario. La notizia di scie di liquami lungo la costa di Posillipo è stata anche riportata in maniera alquanto frettolosa e superficiale su alcuni quotidiani locali. Il materiale è stato campionato dal personale del Parco che dopo averlo analizzato ha anche invitato i bagnanti allarmati ad osservare direttamenti i campioni al microscopio riscontrando essere consistente in mucillagine. Le mucillagini si originano sotto forma di essudato cellulare, ossia come escrezione da parte di microalghe presenti normalmente in ambiente marino. Tale materiale risulta costituito principalmente da polisaccaridi (una specie di cellulosa) che si idratano a contatto con l’acqua e che per collisione formano aggregati. E' un fenomeno naturale esasperato dal caldo fuori norma delle ultime settimane e dall'assenza di vento e correnti che provoca il ristagno delle acque. Pur non trattandosi di liquami è ovvio che scie di mucillagine così consistenti destano preoccupazione in quanto chiaro indice di stress ambientale del sistema ecologico marino, che dovrà essere oggetto di opportuni approfondimenti.

14 giugno 2012

Campi Estivi 2012

Ripartono nei mesi di Giugno e Luglio i  Campi naturalistici estivi tra il Parco Sommerso di Gaiola ed il Parco Archeologico Ambientale del Pausilypon, un nuovo modo per far conoscere e rispettare il mare, la natura e la storia della nostra Città ai più piccoli. I campi, organizzati del CSI Gaiola onlus, si svolgeranno presso il CeRD dell'AMP di Gaiola e daranno l’opportunità ai bambini, tra i 6 e i 10 anni, di trascorrere una settimana a stretto contatto con la natura, condividendo esperienze di vita con nuovi compagni di avventura, conoscendo, rispettando e proteggendo l’ambiente che li circonda. Per loro un fitto programma di attività ludico-didattiche rigorosamente all'aria aperta ed a contatto con la natura.

20 maggio 2012

Pagaiando PER il Parco

Al via il Progetto "Pagaiando Per il Parco" promosso dal CSI Gaiola Onlus d'intesa con l'Ente Gestore del Parco. Il progetto intende costituire un gruppo di volontari in Kayak che coadiuvi la Guardia costiera ed il personale del Parco nell’attività di sensibilizzazione, controllo e tutela dell’AMP Parco Sommerso di Gaiola durante la stagione primaverile-estiva. E’ noto infatti che nel periodo maggio-settembre il Parco è soggetto ad una notevole pressione antropica che si traduce in attività illecite e dannose per il patrimonio biologico e storico-archeologico del Parco stesso.  Il Progetto “Pagaiando PER il Parco” vuole promuovere l’idea della canoa, non solo quale mezzo ideale per riscoprire il rapporto con il mare ma anche quale strumento per difenderlo attivamente. L’adesione al progetto è volontaria. I volontari saranno formati sulle le particolarità naturalistiche, vulcanologiche ed archeologiche dell’AMP, sulla legislazione vigente e sulle principali cause di depauperamento delle risorse dovuto ad attività antropiche. I volontari saranno inoltre dotati di cappellino e tesserino di riconoscimento per una più rapida identificazione in mare, anche da parte delle forze dell’ordine. Per chi fosse sprovvisto di un proprio Kajak, il CSI Gaiola metterà a disposizione dei volontari i propri kayak per le uscite di monitoraggio in mare. Al loro rientro i volontari inseriranno in un apposito database i dati inerenti gli illeciti riscontrati. per un’analisi statistica dei dati a fine stagione.

25 marzo 2012

Iniziative Oceaniche al Parco Sommerso di Gaiola

Anche quest'anno il Parco Sommerso di Gaiola accoglierà le  "Iniziative Oceaniche", manifestazione internazionale promossa da Surfrider Foundation Europa per dar vita contemporaneamente in tutto il mondo ad operazioni di sensibilizzazione per la riduzione dei rifiuti su spiagge, fiumi e mare, attraverso un'azione concreta di pulizia. Giunta alla sua 17a Edizione, nel 2011 l'iniziativa ha raccolto in totale nel Mondo 846 adesioni, con Francia e Spagna capofila. In Italia fino ad oggi sono circa 45 gli appuntamenti a supporto della manifestazione. L’iniziativa di domenia 25 al Parco Sommerso di Gaiola sarà l’unica a rappresentare la Regione Campania in queste giornate mondiali di mobilitazione per la tutela dell’ambiente. Organizzatore dell'iniziativa Campana è il CSI Gaiola onlus, con la collaborazione di molte altre organizzazioni impegnate nella riqualificazione ambientale della Città di Napoli.

15 luglio 2011

E... state Nei Parchi

La Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Napoli e Pompei, con il contributo del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, organizza "E...State Nei Parchi 2011" nell'Area Marina Protetta Parco Sommerso di Gaiola. Si tratta di un progetto che unisce Parchi ed Aree Marine Protette di tutto il territorio nazionale, volto alla diffusione, nei ragazzi, della conoscenza dello straordinario patrimonio storico e naturalistico che caratterizza il nostro Paese.

9 aprile 2011

Presentazione "Atlante degli uccelli nidificanti nella Provincia di Napoli"

Sabato 16 Aprile 2011, alle ore 10,00, nell'ambito delle iniziative dedicate all'ornitologia ed al  Birdwatching nell'A.M.P. Parco Sommerso di Gaiola, promosse dal CSI Gaiola onlus d'intesa con la Soprintendenza speciale per i Beni Archeologici di Napoli e Pompei. si terrà, presso il Centro Ricerca e Divulgazione (CeRD) del Parco, la presentazione dell'"Atlante degli uccelli nidificanti nella Provincia di Napoli - IX monografia ASOIM". La giornata, organizzata grazie al contributo dell'AREC, vedrà la partecipazione del Prof. Maurizio Fraissinet, curatore del volume, del Dott. Paolo Caputo, RUP dei Parchi Sommersi di Baia e Gaiola, del Dott. Maurizio Simeone, Presidente del CSI Gaiola Onlus, dell'Arch. Francesco Escalona, già Presidente del Parco Regionale dei Campi Flegrei e del Dott. Vincenzo Cappello, segretario Arec. A conclusione della presentazione sarà offerto ai convenuti, un piccolo buffet. A partire dalle 9,30 ci sarà un servizio navetta che condurrà gli ospiti dall'inizio di Discesa Gaiola su Via Tito Lucrezio Caro fino alle scalinatelle pedonali che conducono al CeRD, posizionato sulla scogliera esterna di Cala S. Basilio alla Gaiola.

Locandina BIRD_2011.jpg

8 marzo 2011

IV Corso di Birdwatching nel Parco Sommerso di Gaiola

Il Centro Studi Interdisciplinari Gaiola onlus, d’intesa con la Soprintendenza Archeologica di Napoli e Pompei, organizza dal 19 Marzo al 10 Aprile 2011 il IV Corso di Birdwatching nell'Area Marina Protetta di Gaiola,  le cui coste in questo periodo ospitano una ricca comunità ornitica di uccelli svernanti e nidificanti. Oltre ad accompagnare i partecipanti nell'affascinante mondo dell'ornitologia, illustrandone le tecniche di osservazione e riconoscimento, il corso vuole mostrare un aspetto nuovo e completamente avulso dal contesto metropolitano di una Città come Napoli che ancora oggi conserva "nicchie di naturalità" inaspettate e ancora troppo poco conosciute e valorizzate, come appunto il litorale di Posillipo.Il Corso è svolto in collaborazione con EBN Italia, AIGAE, Associazione Vivara, ASOIM.

10 settembre 2010

Workshop: "Didattica e Formazione nelle Aree Protette della Campania"

Il 30 e 31 Ottobre si terrà presso il novo Centro per la Ricerca e Divulgazione (CeRD) scientifica del Parco Sommerso di Gaiola un Workshop sul tema della didattica e della formazione nelle diverse Aree Protette della Campania. Un momento di confronto e scambio di esperienze tra Enti Parco, operatori, associazione e mondo accademico e scolastico. 

9 settembre 2010

III Trofeo foto-sub Nereidi al Parco Sommerso di Gaiola

Sabato 11 Settembre nelle acque del Parco Sommerso di Gaiola (Zona B - Secca della Cavallara) si terrà il III Trofeo di fotografia subacquea in estemporanea Nereidi, gara valida  come selezione al Campionato Italiano di foto-sub digitale.  La competezione è organizzata dal Circolo Subacqueo Nereidi, affiliato F.I.P.S.A.S., in collaborazione con il CSIGaiola onlus. Prenderanno parte alla competizione 12 fotografi subacquei provenienti da diverse regioni d'Italia. Tutte le fasi di selezione delle immagini e premiazione (prevista per le ore 18.00 ) si terranno presso il Centro Ricerca e Divulgazione del Parco Sommerso di Gaiola (Porticciolo della Gaiola).

9 settembre 2010

II Corso di Seawatching nel Parco Sommerso di Gaiola

Il Centro Studi Interdisciplinari Gaiola onlus, d’intesa con la Soprintendenza Archeologica di Napoli e Pompei, organizza dal 24 Settembre al 10 Ottobre il II Corso di Seawatching nell’Area Marina Protetta Parco Sommerso di Gaiola. Le finalità di questo corso sono quelle far riavvicinare la Città di Napoli al suo mare “dimenticato”, alla riscoperta di un universo, quello marino, che malgrado sia onnipresente nella vita e nella storia di una città di mare, come Napoli, è troppo spesso ignorato e del tutto sconosciuto a chi quotidianamente ci vive accanto. Il corso vuole innanzitutto stimolare all'osservazione dell’ambiente marino e delle sue immense risorse, biologiche ed archeologiche, offrendo le basi di ecologia marina necessarie per imparare a conoscere e riconoscere le specie animali e vegetali mediterranee e le dinamiche di funzionamento dell’ecosistema marino. Info

10 agosto 2010

Maxisequestro di Nasse da parte della Capitaneria di Porto

Maxioperazione contro la pesca di frodo nell'AMP Parco Sommerso di Gaiola. Le operazioni sono state svolte dagli uomini della Capitaneria di Porto, coordinati dal Comandante della Motovedetta CP550 nella persona del Luogotenente BOSONE Gennaro, con il supporto scientifico dei ricercatori dell'AMP impegnati nel monitoraggio biologico dei fondali del Parco. Sono stati coinvolti 21 uomini con la presenza di 3 unità navali dell CP e del 2° nucleo sub della Guardia Costiera. Sequestrate n° 200 nasse con 2000 metri di cima e 15 kg di pescato, rigettato subito in acqua perchè ancora vivo. La tipologia del pescato erano: polpi, murene, triglie e scorfani.

6 agosto 2010

Regolamentazione accessi da terra in Zona A

Emanato il decreto che disciplina gli accessi da terra alle scogliere della Zona A, al fine di garantire la "fruizione sostenibile" dell'area di Riserva Intergrale nel rispetto della normativa vigente. Tale regolamentazione arriva dopo una lunga fase di sperimentazione volta a scongiurare la chiusura al pubblico di uno dei paesaggi costieri più cari ai napoletani.

Scarica il Regolamento Accessi

6 agosto 2010

Regolamentazione Pesca Sportiva e Professionale

Emanato il decreto che regolamenta la pesca Sportiva e Professionale nell'AMP. Per il 2010 si inizia con i permessi per la Pesca Sportiva con canna o lenza da barca o da terra in Zona B. Rimandati al Disciplinare Pesca 2011 i permessi per la Pesca Professionale in Zona B a causa n° ancora troppo elevato di attrezzi da pesca illegali rinvenuti nelle Zone A e B del Parco.

Scarica il Regolamento Pesca

1 luglio 2010

Campi Estivi 2010

Al via i campi naturalistici estivi, per bambini tra i 6 e i 10 anni, un nuovo modo per conoscere e rispettare il mare, la natura e la storia della propria Città. I campi, organizzati del CSI Gaiola onlus, daranno ai bambini l’opportunità di trascorrere una settimana a stretto contatto con la natura, condividendo esperienze di vita con nuovi compagni di avventura, conoscendo, rispettando e proteggendo l’ambiente che li circonda. Info

30 giugno 2010

Velatamente... al Parco Sommerso di Gaiola

Si è concluso oggi il progetto Velatamente al Parco Sommerso di Gaiola, nato da un’idea degli operatori dell’Unità Operativa di Salute Mentale Distretto 32 dell’ASL Napoli 1 Centro. L’intenzione è quella di promuovere un’esperienza innovativa di protagonismo in un gruppo di persone svantaggiate dalla sofferenza psichica e non. Il Progetto, iniziato nel 2007 grazie ad un protocollo d’intesa con la Lega Navale Italiana sezione di Napoli, quest’anno, visti i risultati più che lusinghieri ottenuti a livello terapeutico, ha cercato di estendere il percorso riabilitativo legato sempre alla cultura del mare, anche ad altre esperienze. E’ nato così un protocollo d’intesa con l’Ente Gestore dell’AMP Parco Sommerso di Gaiola (Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Napoli e Pompei) che ha accolto con sensibilità la richiesta di sviluppare un percorso terapeutico - riabilitativo attraverso la diffusione della conoscenza del mare e delle aree marine protette, mediante il contatto diretto con il mare e la natura della Città di Napoli a bordo del battello a visione subacquea Aquavision.

8 giugno 2010

World Ocean Day

E' dal 1992 che ogni anno si rinnova questo evento al quale aderiscono a livello mondiale numerose associazioni, acquari, musei (che fanno parte del WOD - World Ocean Network) e al quale anche il Parco Sommerso di Gaiola aderisce ormai da tempo. La giornata è una occasione per celebrare l'importanza del "Pianeta Blu" in tutto il Mondo. Come sempre, capitando a fine stagione scolastica, questa giornata vuole anche essere un incontro conclusivo con i ragazzi delle scuole che hanno aderito, durante l'anno al progetto didattico "I Mari di Napoli" promosso dal Parco, in collaborazione con il CSIGaiola onlus. Un giorno di festa in cui, presso l'Area Marina Protetta, i ragazzi presenteranno alcuni lavori svolti durante l'anno e parteciperanno ad attività di sensibilizzazione dei bagnanti sulla necessità di proteggere e salvaguardare la risorsa mare. Durante la giornata verrà anche lanciata la campagna "Io non sporco la Gaiola", con la distribuzione in spiaggia del sacco ecologico recante la scritta "Io non Sporco la Gaiola, porti i rifiuti via con me". Al termine i ragazzi riceveranno il patentino di giovane difensore dei Mari di Napoli. La manifestazione, organizzata dal CSIGaiola onlus, è patrocinata dal Comune di Napoli - I Municipalità e dal FAI (Fondo Ambiente Italiano).

21 ottobre 2009

Un primo passo verso la bonifica della spiaggia di Trentaremi ...ma restano ancora sulla banchina in attesa di ritiro i rifiuti di questa estate!

Oggi presso l’Area Marina Protetta Parco Sommerso di Gaiola si è svolto il primo sopralluogo congiunto con gli uomini della Protezione Civile (Commissariato di Governo per l'Emergenza Rifiuti in Campania) e dei Vigili del Fuoco, per far fronte all'annosa problematica relativa alla bonifica della spiaggia di Trentaremi, da anni invasa da rifiuti di ogni genere ed interdetta per pericolo frane. Continua...

5 settembre 2009

Parchinmostra 2009 (Mostra d'oltremare - Napoli)

Sabato e Domenica 26 e 27 Settembre il Parco Sommerso di Gaiola sarà presente con un proprio stand alla VI Edizione di Parchinmostra, la Fiera della natura, delle genti, della cultura e dei prodotti dei Parchi e delle Riserve della Campania. Un'occasione per scoprire aspetti spesso inaspettati della nostra Regione. Anche quest'anno, oltre a promuovere e far conoscere le risorse della nostra AMP e le nostre attività, sarà l'occasione per presentare il progetto didattico per le scuole. Domenica 27 alle ore 13,30 presso la Sala Convegni della Fiera si terrà la presentazione del Progetto didattico "I Mari di Napoli", che, giunto alla IV edizione, quest'anno si arricchirà del Modulo di Archeologia sperimentale.

7 agosto 2009

Operazione contro la pesca di frodo nel Parco Sommerso di Gaiola

Oggi nelle acque dell’Area Marina Protetta Parco Sommerso di Gaiola si è svolta un’importante operazione ai danni della pesca di frodo, mirata al sequestro delle numerose cordate di nasse illegali che infestano i fondali dell’AMP, provocando gravi danni alle comunità biologiche marine. L’operazione è stata svolta dal personale del Nucleo Investigativo e del Nucleo Navale della Polizia Provinciale di Napoli, coordinato dal funzionario R. Cannatelli agli ordini del Comandante G. Miele, con il supporto tecnico-scientifico del nucleo subacqueo del Parco Sommerso di Gaiola e l’appoggio logistico fornito dal Comando dell’Accademia Aeronautica di Pozzuoli presso la Base nautica di Nisida. Nel corso delle operazioni sono state sequestrate oltre 120 nasse, rinvenute tutte all’interno della zona “A” di Riserva “Integrale” dell’Area Marina Protetta. La problematica, segnalata più volte dall’Ente Gestore del Parco (Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Napoli e Pompei) alle Autorità competenti, è causa di un continuo depauperamento dei fondali dell’AMP. Oltre al danno diretto alle comunità biologiche, causato dal prelievo degli organismi intrappolati, le cordate di nasse provocano anche un danno indiretto ad organismi sessili come le gorgonie, spesso sradicati dalle pareti rocciose dalle cordate di nasse durante le operazioni di salpaggio. Solo oggi sono stati restituiti alla libertà centinaia di organismi fra cui una settantina di polpi, molti scorfani, murene, crostacei e stelle marine. La maggior parte degli organismi liberati, tra l’altro risultava essere decisamente sotto la taglia minima di pesca. L’impegno è quello di far seguire all’operazione di oggi molte altre operazione del genere da affiancare all’ordinario lavoro di controllo del Parco svolto dalla Guardia Costiera di Napoli. Questo per far si che finalmente l’AMP possa svolgere il suo ruolo di riserva per il ripopolamento dell’intero settore costiero napoletano. Inutile dire che di questo ripopolamento marino i primi a beneficiarne sarebbero proprio i pescatori dediti alla piccola pesca costiera che oggi vedono il nostro mare sempre meno generoso, spingendosi a depauperare proprio quel fazzoletto di mare antistante la Gaiola che, se lasciato in pace, potrebbe dare in breve tempo nuova vita al Mare di Napoli.

7 maggio 2009

Arriva al Parco Sommerso di Gaiola "Aquavision"

Finalmente anche il Parco Sommerso di Gaiola ha il suo battello a visione subacquea per permettere di sbirciare i fondali del Parco stando comodamente seduti in barca.
Contrariamente a molti battelli a visione subacquea, l'Aquavision dell'AMP di Gaiola, un gozzo ligure di circa 8m, grazie a due ampie finestrature sul fondo permette contemporaneamente la visione del paesaggio costiero emerso e dei fondali sottostanti. Realizzato dai Cantieri Matteri di Lezzano (Co), è stato varato presso i Cantieri Fiart di Baia in occasione dell’inizio del Maggio dei Monumenti 09. Finalmente anche il Parco Sommerso di Gaiola ha il suo battello a visione subacquea per permettere di sbirciare i fondali del Parco stando comodamente seduti in barca.